Elezioni, Conte “No a calderone. Governo larghe intese rischia franare”

ROMA (ITALPRESS) – “Non siamo disponibili a fare un calderone, una melassa di governo. Stiamo uscendo da un governo di larghe intese, che abbiamo visto che rischiano di produrre uno stallo e poi franare. Abbiamo bisogno di un governo politico chiaro e forte, chiediamo il mandato ai cittadini per realizzare misure ambiziose”. Lo ha detto il presidente del Movimento 5 Stelle, Giuseppe Conte, a “Zona Bianca” su Rete4. “Ogni voto dato a noi non sarà mai un voto sprecato: con le unghie e i denti, fino all’ultimo giorno della legislatura, lavoreremo per realizzare quegli impegni. Su questo siamo intransigenti”. “L’accordo di Letta con Calenda – ha poi continuato il leader dell’M5S – consegna il Pd e ovviamente tutti coloro che saranno in questo accordo a un difficile compronesso: sono in disaccordo su tutti i principali temi dell’agenda politica. Sarà difficile trovare una formula per offrire una proposta chiara ai cittadini. Rischia di essere un cartello elettorale. Non è il tipo di politica che fa il M5S, che si presenta con chiarezza agli elettori con chiarezza, con misure precise, con serietà e rispetto degli impegni già presi”, spiega. “Il Pd è stato molto deludente nei comportamenti ultimi: il Pd, nel Conte 2, quando ha lavorato con noi aveva condiviso la transizione ecologica, ha lavorato per la giustizia sociale”, ricorda. “Poi ha scelto altre strade, ha scelto di abbracciare Calenda con Gelmini e Carfagna, ma è un percorso che non ci riguarda”.
(ITALPRESS).

– credit photo agenziafotogramma.it –

MODULO CONTATTO