Elicottero disperso, ritrovati i corpi delle sette vittime

ROMA (ITALPRESS) – Dopo il ritrovamento sul monte Cusna dei resti dell’aeromobile scomparso il 9 giugno, rinvenuti nel relitto i corpi senza vita delle 7 persone che si trovanano a bordo. Lo rendono noto i Vigili del Fuoco.

L’Agenzia nazionale per la sicurezza del volo (Ansv) ha aperto un’inchiesta di sicurezza e disposto l’invio di un proprio investigatore sul luogo dell’incidente che ha coinvolto l’elicottero A119 Koala marche di identificazione I-Elop.

Il velivolo – che risultava disperso nella zona dell’Appennino Tosco-Emiliano da giovedì – era decollato dall’aeroporto di Lucca con sette passeggeri (tutti stranieri) è stato ritrovato oggi, sul monte Cusna, completamente distrutto. L’area è stata sequestrata e la Procura di Lucca ha aperto un’inchiesta.

Questa mattina, a segnalare la presenza della carcassa di un elicottero è stato un escursionista che ha avvertito le forze dell’ordine. Sul posto sono intervenuti i volontari della Protezione Civile, gli uomini del Soccorso Alpino, Aeronautica militare, guardia di finanza e carabinieri.

E’ stato un HH139 del 15º Stormo dell’Aeronautica Militare a individuare i rottami tra il Rifugio Battisti e la località Segheria e a segnalare la posizione per l’invio delle squadre dei soccorsi nella zona dell’Appennino tosco-emiliano.

“Siamo andati sul posto e abbiamo trovato tutto quanto bruciato” rende noto, su Twitter, l’Areonautica Militare postando un video con le operazioni di soccorso.

(ITALPRESS).

 

-foto Ufficio Stampa Vigili del Fuoco –

MODULO CONTATTO