“Interpreti del Paese”, al via serie podcast Ital Communications-Censis

ROMA (ITALPRESS) – Nuova iniziativa editoriale per l’agenzia di comunicazione Ital Communications Società Benefit, che si apre al segmento digitale dei podcast, producendo, in collaborazione con il Censis, la serie “Interpreti del Paese”.
La serie racconterà, attraverso le voci del giornalismo più importanti del momento, i temi fondamentali della società italiana, la sua evoluzione e le spinte all’innovazione presentandosi come un modo per capire da una nuova prospettiva le dinamiche sociali, la cultura, l’attualità.
La digital life è ormai al centro delle nostre vite e coincide con il massimo dell’insicurezza informatica: da virus e attacchi informatici di tipo distruttivo, a furti d’identità, passando per truffe con finalità di riscatto e frodi, è ormai ampia la gamma dei rischi che mettono in pericolo la vita delle famiglie, di aziende e delle istituzioni nel quotidiano. Cosa ne pensano gli italiani? Quanto sono coscienti del fatto che in un mondo ad alta competizione, dove la minaccia informatica è arma per fini illeciti e strumento per colpire gli altri, la cybersecurity diventa decisiva per difendere e promuovere benessere e libertà? A queste e altre domande risponde Andrea Pancani nel primo appuntamento dal titolo “Il valore della cybersicurezza”, dove la voce del giornalista racconta, attraverso il primo Rapporto Censis-DeepCyber sul valore della cybersecurity in Italia, i rischi informatici e la loro potenziale minaccia al sano sviluppo della rivoluzione digitale.
“Con i podcast ‘Interpreti del Paesè, Ital Communications punta con decisione sull’audio digitale”, afferma Attilio Lombardi, Founder di Ital Communications, che aggiunge: “Siamo convinti che questo segmento di mercato offra grandi opportunità per veicolare informazioni mirate e di approfondimento. Il linguaggio della comunicazione è in costante evoluzione e i podcast permettono di creare, allo stesso tempo, una forma di intrattenimento audio fluida e piacevole, accessibile ormai da tutti gli utenti e attraverso qualsiasi dispositivo e piattaforma”.
E’ possibile seguire i podcast sulle piattaforme Spotify, Spreaker, Apple Podcast, Google Podcast.

– foto Ital Communications –

(ITALPRESS).

MODULO CONTATTO