Bonucci “Le 48 ore dopo l’eliminazione sono state dure”

FIRENZE (ITALPRESS) – “Non so quello che farà Chiellini, da parte mia c’è la voglia di continuare per essere da esempio e guida per i giovani di questa maglia. Le 48 ore dopo l’eliminazione sono state dure, ci siamo ritrovati a bocca chiusa in silenzio dopo che questo gruppo ha vissuto di entusiasmo. Abbiamo poi provato a sdrammatizzare con i giovani dicendo loro che avrebbero avuto altre occasioni per andare al Mondiale e di pensare a noi che invece avevamo l’ultima occasione in questo senso. Poi il mister ha messo un punto sul passato e ci siamo ricollegati sul presente e sul futuro. Ci sono le basi per fare una grande risalita”. Lo ha detto il difensore azzurro e della Juventus Leonardo Bonucci alla vigilia della sfida in programma domani sera a Konya fra Turchia ed Italia, che fa seguito alla sconfitta di Palermo contro la Macedonia del Nord costata agli azzurri la qualificazione ai Mondiali in Qatar. Per quanto riguarda la polemica per lo stato indecoroso degli spogliatoi del Barbera, Bonucci, convinto che il ct Mancini debba restare alla guida degli azzurri, ha sottolineato che “di sicuro la prossima volta faremo attenzione. Il momento era di delusione e non abbiamo posto attenzione a questi piccoli particolari che però fanno la differenza. Nello stesso tempo chiederemo di avere a disposizione più attrezzature per buttare tutto quanto nelle prossime trasferte, consci anche che, nelle foto che abbiamo visto, non c’erano solo cose che noi abbiamo usato nello spogliatoio. Rimane un punto interrogativo su tutto ma a prescindere da questo noi faremo molta più attenzione e chiediamo scusa per l’errore fatto”.
(ITALPRESS).

MODULO CONTATTO