Incendio su un traghetto dalla Grecia all’Italia, recuperate 2 persone a bordo. Ci sono 8 dispersi

ROMA (ITALPRESS) – Un incendio è scoppiato nella notte sull’Euroferry Olimpia, nave della Grimaldi Lines, mentre viaggiava nel Mar Ionio verso Brindisi dopo essere salpata dal porto greco di Igoumenitsa. Grande paura per i 237 passeggeri a bordo, salvati da due motovedette, una della Guardia di finanza e una della Guardia costiera greca, assieme a 51 membri dell’equipaggio. “A seguito di un controllo dei passeggeri e membri dell’equipaggio evacuati a Corfù, mancherebbero all’appello 13 persone – fa sapere Grimaldi Group -. Di queste, cinque passeggeri sono stati, nel frattempo, rintracciati a bordo. Due sono stati individuati.  Si tratta di un cittadino bulgaro e di un cittadino afgano, i quali sono stati evacuati e prontamente trasportati per controlli all’ospedale di Corfù.

L’incendio “sarebbe scoppiato in uno dei garage della nave”, spiega a RaiNews24 Paul Kyprianou, responsabile relazioni esterne Grimaldi Group. Le persone evacuate sono arrivate Corfù “e da lì organizzeremo i transfer per il ritorno in Italia”, sottolinea.
“Difficile capire quale sia stata la dinamica, le navi hanno dispositivi per affrontare situazioni di questo tipo e anche i membri dell’equipaggio sono addestrati in tal senso”, aggiunge Kyprianou. Il traghetto è ora alla deriva in acque albanesi.
L’Euroferry Olympia, fa sapere sempre Grimaldi, è stata sottoposta, lo scorso 16 febbraio ad Igoumenitsa, ad una visita Port State Control, conclusasi con esito positivo. “La nave – si legge- è oggetto di regolari verifiche da parte delle autorità competenti nell’ambito dei controlli previsti dalla normativa internazionale in materia di sicurezza della navigazione”.

L’incendio sul traghetto “è divampato in maniera molto veloce e drammatica. La centrale operativa della Guardia costiera ha ricevuto notizia alle 4.20 da quella greca: tutti i passeggeri sono stati tratti in salvo e hanno dovuto abbandonare la nave immediatamente con i mezzi di soccorso della nave”, racconta il comandante Cosimo Nicastro, capo della comunicazione della Guardia costiera italiana.
Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha chiamato questa mattina il Comandante generale della Guardia di finanza, Generale di Corpo d’Armata Giuseppe Zafarana, per fargli i complimenti per il salvataggio dei passeggeri della nave “Euroferry Olimpia”, operato dalla motovedetta “Monte Sperone”, chiedendogli di esprimere l’apprezzamento e la riconoscenza all’equipaggio della motovedetta.
(ITALPRESS).

MODULO CONTATTO